Calimero

.
Calimero è nato ieri mattina all’incirca verso le 12,00, nonostante la madre avesse smesso di covare le uova da alcune ore. Ma lui nonostante tutto ha lottato ed è riuscito a nascere, il problema è che nessuna chioccia si è voluta occupare di lui, anzi metterglielo vicino era pericoloso, perché avendo già altri pulcini, potevano ucciderlo. Sembrava che per lui non ci fosse futuro, abbandonato già prima di nascere e allontanato da tutti. E qui arrivo io, che testarda come un mulo, riesco a convincere il proprietario delle galline ad affidarmi il piccolo appena nato, infatti era ancora bagnato quando lo abbiamo trovato. Una volta arrivata a casa, ho subito cercato di riscaldare Calimero che poco alla volta ha aperto gli occhietti e ha iniziato a pigolare. Si è cercato un posticino caldo vicino a me e poi si è quietato. Durante la notte perché, non soffrisse il freddo, lo abbiamo avvolto in una maglietta e poi gli abbiamo messo accanto un pupazzo che è anche borsa dell’acqua calda. Ha gradito molto e se si provava a spostargliela, subito cercava di rimettersi sotto al peluche caldo!! Ora tutto dipende da lui, se avrà voglia di lottare ancora per vivere e quindi iniziare a mangiare per poter crescere. Spero proprio che ci riesca, anche se cerco di non illudermi, perché so già che se Calimero non ce la farà io ci resterò malissimo.
.
CALIMERO 1
.
CALIMERO 2

.