Carpe…

.
carpe 1
.
La carpa è un pesce d’acqua dolce originario dell’Europa ma oramai molto diffuso nelle acque dolci  di tutto il mondo tranne che nelle zone più fredde (poli ed Asia settentrionale).  E’ stato introdotto come pesce commestibile grazie anche alla sua capacità di vivere senza problemi in acque povere di ossigeno, stagnanti.

I luoghi ideali per la carpa sono i tratti d’acqua dolce calmi e con ricca vegetazione (indispensabile per la riproduzione).  La carpa adulta è un animale solitario, soprattutto quelle di grandi dimensioni.  La maggior parte del tempo lo passa alla ricerca del cibo, frugando nei fondali di giorno mentre di notte riposa vicino al fondo del lago o del fiume.
E’ un pesce molto timido, infatti se si trova vicino alla superficie dell’acqua, quando avverte dei rumori, scappa via molto velocemente. Sale in superficie nelle giornate di sole, infatti nei giorni caldi emerge e se ne sta al sole.

.
carpe 2
.

Kürtőskalács – Tipico dolce Ungherese

Il kürtőskalács è un dolce tipico ungherese noto anche, per la sua forma, come camino dolce o torta a camino, è noto come il dolce più vecchio di tutta l’Ungheria.
.
dolce ungherese 1.

Questo dolce è venduto nelle pasticcerie della città e, in occasione di fiere e mercatini, anche nelle principali piazze, dove i venditori lo preparano al momento. E’  composto da una sottile sfoglia lievitata e zuccherata, arrotolata attorno ad un cilindro di legno, diventando così una spirale di pasta di forma cilindrica ed è cotto su uno spiedo cilindrico che ruota lentamente sul fuoco.

.
dolce ungherese 2 .

Dopo la cottura l’impasto viene ricoperto da cacao, cioccolata in scaglie, cannella, papavero, noci, vaniglia e mandorle a seconda dei gusti. Lo zucchero sulla superficie  è caramellato in modo da ottenere un dolce con la crosta croccante.

.
dolce ungherese 3 .

Il kürtőskalács è originario della Transilvania, una regione che in passato faceva parte dell’Ungheria e il nome deriva dalla parola ungherese “kürtő” che si può riferire al camino o canna umaria, oppure al corno (strumento musicale), costruito originariamente da corna di animali.  (fonte Wikipedia)

.

dolce ungherese 4

 

Libellula

.
La libellula è un insetto che fa parte della famiglia degli Odonati, ha quattro ali membranose, di solito trasparenti, con piccole macchie e venature, occhi molto grandi ai lati del capo, corte antenne e un apparato boccale in grado di masticare. Il corpo, ha spesso colorazioni brillanti che possono essere differenti tra maschio e femmina della stessa specie e può essere lungo fino a 15 centimetri,
Esistono due gruppi principali di questi insetti che si distinguono con più facilità quando si posano: gli Anisotteri, o vere libellule, che tengono le ali aperte e orizzontali e gli Zigotteri o “damigelle” che le tengono verticali e chiuse sopra il corpo. In volo, le “damigelle” sono molto più aggraziate e volano più lentamente.
.
Libellula 1
.
Abitano nelle zone umide con acque calme, stagnanti o a corrente lenta. Le “neanidi” forme giovanili della libellula, vivono nell’acqua. Sono abili volatrici (possono raggiungere la velocità di 50 km all’ora) e riescono ad allontanarsi molto perché passano la maggior parte del tempo alla ricerca di prede. Cacciano in due modi, in base alla specie appartenente, infatti alcune specie cacciano solo in volo, mentre altre restano posate sulla vegetazione aspettando che la preda si avvicini. Gli adulti essendo generalmente dei forti volatori, riescono a catturare con le zampe le prede in volo.
.
Libellula 2
.

Depongono le uova lasciandole cadere direttamente nell’acqua oppure su steli di piante ricoperte d’acqua. L’uovo schiude normalmente dopo un mese dalla deposizione e la nuova nata (neanide) impiega dai tre mesi ai cinque anni per trasformarsi in adulti. E’ il suo periodo di vita più lungo: l’adulto infatti vive solo pochi mesi. La metamorfosi avviene quando le larve sono mature: la ninfa si arrampica fuori dall’acqua e in pochi giorni svilupperà tutti i suoi colori. Le neanidi hanno un potente organo boccale detto “maschera” che, in stato di riposo, è ripiegato sotto il capo e il torace; ma non appena una preda si avvicina viene proiettato in fuori il potente labbro inferiore, con il quale cattura anche girini o crostacei.

.
Libellula 3
.

Per chi non ama il lunedì…

Inizia una nuova settimana e…

.
maglietta
.

P.S.

Scusate se non sempre riesco a passare da tutti ma è veramente impossibile farcela, siete veramente tanti e devo fare anche le due di notte per rispondere a tutti o per lasciare a tutti un commento. Mi scuso anche per le assegnazioni di Award che ho interrotto, a questo punto sarebbe meglio non nominarmi, così non interromperei le varie assegnazioni trasgredendo alle regole e non sarei irrispettosa nei confronti di chi tanto carinamente me lo ha donato. Grazie!!

Saluti e buona nuova settimana a tutti. Patrizia

.