Archivio tag | animali

Quando la natura non è poesia

.
delfino-spiaggiato

.
Domenica di sole, la voglia di stare all’aria aperta e la scelta di fare una bella camminata in riva al mare, cosa che cerco di fare ogni volta che il tempo lo permette. Con me l’immancabile macchina fotografica, qualche foto al mare, ai gabbiani, ai cani che si divertono tantissimo a correre nell’acqua oppure a raccogliere bastoncini tirati dai proprietari o palle da golf tirate dal bambino-amico che si diverte con loro. Le immancabili conchiglie vuote sulla riva, i tantissimi pezzi di legno portati dalle mareggiate, alcune persone che pescano e altre che fanno la loro passeggiata approfittando del sole riapparso dopo diversi giorni non proprio belli.
.
Ma lungo il percorso la triste scoperta, un delfino e una tartaruga che si sono spiaggiati e hanno trovato la morte. Forse da alcuni giorni, ma non molti, perché non sono ancora completamente in decomposizione o straziati dai gabbiani che si fiondano su tutto quello che è possibile mangiare. Però non mancano i segni del loro passaggio e quelli probabilmente lasciati dai tentativi di liberarsi e poter riprendere il mare. Ma non ci sono riusciti e sicuramente dopo aver agonizzato la morte ha messo fine al loro strazio.
Non amo fare queste foto, ma non ho resistito, perché anche questo fa parte della vita e fotografare solo le cose belle sarebbe troppo facile e piacevole, quindi sono partiti gli scatti e anche qualche lacrima e la tristezza nel cuore.
.
tartaruga-spiaggiata
.

Pubblicità

Sguazzando nei canali di Comacchio

.

.
Ormai è normale vedere, lungo i canali di Comacchio, gruppi di anatre che “passeggiano”. In queste foto sono tutte femmine, ma ci sono anche coppie con i piccolini, gruppi di maschi e gruppi misti. Sono ormai abituate all’uomo ma però sempre diffidenti e non si fanno avvicinare facilmente, ma se allunghi loro qualche cosa da mangiare allora si avvicinano di più e si possono fotografare senza problemi. Capita anche di vederle passeggiare sui bordi dei canali, con la loro andatura ondeggiante tanto simpatica, alcune si avvicinano anche alle vetrine dei bar perché sanno che qualche bocconcino lo rimediano sempre, soprattutto se ci sono bambini, ma anche dagli adulti. Quando poi iniziano tutte insieme a “cantare” è divertente, sembra che si facciano delle grandi risate ahahah, troppo forti, a me piacciono tantissimo.
In questa occasione, mentre scattavo le foto è uscito un serpentello dei canali, non lo si vede molto bene, la foto è un po’ sfocata perché era lontano ma soprattutto perché si spostava molto velocemente per nascondersi, ma in qualche maniera ho “beccato” anche lui.

.

Al calar della sera…

Rondine

 

Rondine che si riposa osservando il calar del sole…

(Foto scattata controluce)

 

cornicetta

NOTA:

Ritorno dopo parecchi giorni di assenza, durante i quali ho seguito tutti come meglio ho potuto. Ho ammirato tante foto, letto belle poesie, belle recensioni di libri, racconti, ricette e tanto altro. Non ho mai, se non molto raramente, lasciato segno del mio passaggio per non fare torto a nessuno. Sono ancora in arretrato con chi scrive romanzi a puntate o racconti a puntate, ma è sempre mia intenzione recuperare ogni volta che avrò un po’ di tempo libero in più. Faccio di tutto cuore i miei complimenti a tutti, nessuno escluso. Bravissimi e grazie delle tante emozioni che mi avete donato ogni volta che mi sono potuta collegare ai vostri blog!

Confesso che non sarò presente come lo ero prima di questa sospensione, gli impegni del mio quotidiano sono molti e di vario tipo, il tempo libero veramente pochissimo e ammetto che non ho idea di quanto possa durare tutto questo, quindi non prometto nulla, chiedo solamente una piccola cortesia. Non offendetevi se salto qualche vostra pubblicazione, se non lascio segno del mio passaggio oppure se lascio un semplice Like. Non significa che ho preferenze per qualcuno a discapito di altri, anche se ovviamente ci sono persone con le quali il contatto è più frequente e stretto, ma credo che sia così  un po’ per tutti e non solo per me. Voglio però precisare un particolare:  non amo molto chi viene nel mio blog solamente per scrivermi “passa da me” oppure ” perché non ti fai mai vedere da me” o altre cose del genere Probabilmente scrivere queste parole attirerà antipatia nei miei confronti, ma ho sempre preferito essere sincera e schietta. Io voglio sentirmi libera di passare quando ho tempo, se mi interessa quello che viene pubblicato e soprattutto se si instaura un bel rapporto con la persona-autore del blog (questo anche se la mia visita non viene ricambiata, non l’ho mai preteso e mai lo farò); ma spero anche che passino da me persone per gli stessi motivi e non solo per aumentare la possibilità di avere come riscontro più like alle loro pubblicazioni e la lista dei follower più lunga.

Ringrazio tantissimo chi mi ha scritto in privato per avere notizie, ho risposto volentieri alle loro mail, ma so anche che avendo chiuso i commenti non ho dato ad altri la possibilità di farlo e sicuramente alcune persone sarebbero passate spesso per lasciare i loro saluti e per chiedere notizie. Preferisco non fare nomi e non dico questo per altezzosità, ma perché è già capitato nei miei precedenti periodi di assenza, anche se più corti di quest’ultimo che è durato quasi due mesi.

Beh direi che è il caso di terminare qui, come “nota” è alquanto lunga, forse sballata o forse ritenuta senza fondamento o per meglio dire un “di più” che potevo evitare, ma ho scritto di getto quello che penso veramente!

Un grande saluto a tutti e ben ritrovati!

Patrizia

 

cornicetta