Archivi

Il pranzo

20191221_214554All’inizio dei mesi invernali  una cavalletta ha cercato ripararo nel corridoio di casa mia, si è attaccata al manico della scopa e non si è più mossa. Piano piano mi sono avvicinata, ho notato che non scappava perché gli mancava una zampa di quelle usate per fare i salti. Allora ho provato, anche se sapevo sarebbe stato difficile, di salvarla. Ogni giorno attaccavo un po’ di foglioline al manico della scopa e lei mangiava di buon gusto. Le ho anche fatto un piccolo video dove si vede benissimo che mangia la fogliolina. Però dopo una settimana non ha più voluto saperne di mangiare e…   Peccato, mi è molto dispiaciuto non essere riuscita a salvarle la vita.

Pubblicità

Delicatezza e bellezza

farfalla-foglia

La farfalla foglia indiana è un grande esempio di camuffamento nell’ambiente. Infatti la farfalla Kallima  è conosciuta più comunemente come foglia secca” perché, quando tiene le ali chiuse, imita con grande precisione proprio una foglia secca, sia per il colore delle ali che per la forma. Forma che ha un fine soprattutto funzionale, infatti la colorazione non è l’unico aspetto che la fa sembrare una foglia secca, ma guardandola attentamente si notano particolari come la nervatura centrale delle foglie, particolari che la rendono praticamente invisibile tra il fogliame dove trova riparo.

.
farfalla-foglia-ali-aperte

Con le ali aperte invece, mostra splendidi colori. Le ali posteriori sono blu e quelle anteriori blu scuro con una fascia giallo-arancio o rossa.

.

Libellula rossa

libellula rossa 1

.

La Libellula rossa o Simpetro sanguineo, è un insetto della famiglia degli Odonati, che dal greco significa “mandibole dentate” o meglio ancora del gruppo degli Anisotteri, perché tiene le ali aperte e orizzontali anche da ferma, mentre gli Zigotteri (Damigelle) le tengono verticali e chiuse. Le sue dimensioni variano dai 35 ai 40 mm. Presenta un addome ben sviluppato, ali posteriori più larghe alla base di quelle anteriori. Il maschio ha  l’addome rosso fiammante e la fronte rossa, mentre la femmina ha l’addome giallastro ed è priva di ovopositore appariscente.  Si trova in ambienti di acque stagnanti di ogni tipo ed è molto comune. Gli adulti si possono incontrare da giugno fino alla metà di ottobre.

.

libellula rossa 2

.

Foto scattate a Settembre 2015

.

Il tafano

Il tafano è un insetto dittero della famiglia dei Tabanidi, è molto molesto  È simile ad una grossa mosca, più tozzo e grande (fino a 2,5 cm), di colore grigio giallognolo e con grandi occhi. Le femmine si nutrono cioè del sangue degli animali, mentre i maschi si nutrono di linfa e succhi vegetali di fiori. La puntura del tafano è dolorosa, causa gonfiore e prurito perché l’apparato è piuttosto grande e ferisce anche dei nervi. Può succhiare fino 0,2 ml di sangue e può anche pungere attraverso i vestiti. La femmina dopo aver compiuto il pasto di sangue produce ammassi formati da centinaia di uova di colore grigiastro lunghe fino a 2 mm deposte sulla vegetazione o sui sassi in zone umide o fangose.

.

tafano 1

.

Le uova schiudono entro i 10 giorni, ne fuoriescono delle larve lunghe fino a 6 cm e sono riconoscibili per la testa piccola e retrattile. Le larve hanno movimenti lenti e si cibano degradando la sostanza organica comprese le larve di altri tabanidi. In condizioni normali lo sviluppo delle larve avviene in 3 mesi, ma in caso di ibernazione può richiedere fino a 3 anni. Le larve mature si impupano affondate parzialmente nel fango o nel terreno e gli adulti emergono dopo circa 2 settimane.

.

tafano 2

.

Particolarità di questo insetto che vola solo durane le ore di luce, è che non emette alcun ronzio.  Vive soprattutto all’ombra: su pascoli, prati, boschi e stalle, dove può trovare facilmente gli animali del cui sangue si ciba, da maggio a agosto. È particolarmente attivo nei giorni afosi con elevato tasso di umidità. In condizioni temperate gli adulti muoiono in autunno e vengono sostituiti da una nuova generazione nella primavera successiva.

.

tafano 3