Calimero

.
Calimero è nato ieri mattina all’incirca verso le 12,00, nonostante la madre avesse smesso di covare le uova da alcune ore. Ma lui nonostante tutto ha lottato ed è riuscito a nascere, il problema è che nessuna chioccia si è voluta occupare di lui, anzi metterglielo vicino era pericoloso, perché avendo già altri pulcini, potevano ucciderlo. Sembrava che per lui non ci fosse futuro, abbandonato già prima di nascere e allontanato da tutti. E qui arrivo io, che testarda come un mulo, riesco a convincere il proprietario delle galline ad affidarmi il piccolo appena nato, infatti era ancora bagnato quando lo abbiamo trovato. Una volta arrivata a casa, ho subito cercato di riscaldare Calimero che poco alla volta ha aperto gli occhietti e ha iniziato a pigolare. Si è cercato un posticino caldo vicino a me e poi si è quietato. Durante la notte perché, non soffrisse il freddo, lo abbiamo avvolto in una maglietta e poi gli abbiamo messo accanto un pupazzo che è anche borsa dell’acqua calda. Ha gradito molto e se si provava a spostargliela, subito cercava di rimettersi sotto al peluche caldo!! Ora tutto dipende da lui, se avrà voglia di lottare ancora per vivere e quindi iniziare a mangiare per poter crescere. Spero proprio che ci riesca, anche se cerco di non illudermi, perché so già che se Calimero non ce la farà io ci resterò malissimo.
.
CALIMERO 1
.
CALIMERO 2

.

52 thoughts on “Calimero

  1. Quale bel gesto la mia dolce Patrizia, è tutto carino, ciò che hai fatto è magnifico, incrocio le dita affinché viva bene molto tempo! Grossi baci e buono lunedì nella gioia!

    • Un gesto nato spontaneamente cara Maria-Lina, vederlo così piccolo e indifeso mi ha commossa e quindi l’ho preso con me!!
      Dolce notte carissima. Ciao, Pat

  2. Di una tenerezza infinita, ma anche tanto di scommessa azzardata: ciò che la natura rifiuta non avrà certo una vita facile. Ma a noi ben s’addice di sfidarla: augurissimi al piccolo. Ed un fiore splendido di stelle a te che un cuore così grande ti abita in petto…….

  3. Calimero o brutto anatroccolo che si trasforma in meraviglioso cigno. Non è possibile resistere alla presenza di corpi totalmente indifesi, attratti come siamo dalle carenze e dall’opportunità di intervenire per colmarle.
    Bello quello che stai tentando di fare. Spero che Calimero ci stia a lottare per continuare ad esserci. Ma poi ci farai vedere come cresce!

    Saluti all’oramai indaffarata

    Uomo

    • Per ora sembra voler lottare con tutte le sue forze, ma è ancora presto per dire se ce la farà.
      Certo che vi farò vedere come cresce se tutto va bene. Grazie🙂
      Ciao, Pat

  4. Il mio commento sull’altro articolo non si scrive…
    Calimero è troppo carino. Sono contenta per il cibo. Sei una vera mamma Pat’

    Un abbraccio per il piccolo😉

    • Il tuo commento era negli spam, ogni tanto succede e non capisco perché, però io vado a vedere e poi li abilito🙂
      Un abbraccio a te e grazie.
      Ciao, Pat

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...