Disegnando con la nebbia…

.

.
Campanile ottocentesco del Duomo di Comacchio
.

44 thoughts on “Disegnando con la nebbia…

  1. Buongiorno cara Patrizia, la nebbia ha sempre un certo fascino per me… tutte le cose hanno un altro volto… amo tantissimo a passeggiare quando c’è la nebbia…
    ora ti dico come sta mio Gianni, insomma sta pian piano migliorando, ma la depressione e una brutta compagnia.. ha momenti sereni, momenti in cui ridiamo e scherziamo… ma ha ancora momenti in cui piange e non sa nemmeno perchè… io ci sto lui accanto e faccio di tutto per farlo stare bene… la vita e fatta cosi.. ti abbraccio Pif

    • Anche a me piace la nebbia quando posso passeggiare, è come essere avvolti da una strana ma piacevole coperta.
      Gianni ha accanto una grande moglie e una dolcissima donna, vedrai che poco alla volta supererete questo momento difficile, dalla depressione si può uscire e ce la farete sicuramente, così Gianni tornerà ad essere sempre sorridente e tutto diventerà solo un brutto ricordo. Forza, non mollate. Bacione, Pat

  2. Qui da noi la nebbia è una rarità…. quandoper lavoro ero al confine con la svizzera, a Fornasette di Luino, ogni tanto ho vissuto questo fenomeno, ricordo che metteva un po di tristezza ma nello stesso tempo aveva un suo fascino. Per le articolazioni non era certo un toccasana, però ricordo che non durava molto.
    Ritrovo in questa tua foto, quel fascino particolare, hai saputo renderlo palpabile…
    Buona giornata, con amicizia, vito

    • Si fratellone, la nebbia ha un suo fascino, però viverci costantemente a contatto per molti è difficile soprattutto se ci si deve spostare in auto è alquanto pericolosa, questo è il suo lato brutto, perché da noi a volte dura per giorni interi.
      Buona giornata a te, Pat🙂

    • Buongiorno a te Carlo
      Le strisce a destra son dovute ai cavi delle antenne che ci sono sulle case (l’ombra nera in basso) che si vedono dalla finestra da dove ho scattato la foto. Le antenne invece non si vedono dopo l’elaborazione che ho fatto, però sono rimasti quei piccoli segni e non ho voluto rischiare di rovinare troppo la foto togliendoli (ma forse ho fatto male a non provarci😦 )

  3. Sembra un disegno e invece è una fotografia. Ma sai che è bello, bello, bello? E che bella veduta ci sarà da lassù!
    Mi sembra di aprire un libro di fiabe e “C’era una volta un castello dove….” 🙂
    Ottimo questo tuo lavoro, brava Pat. 😉

    • Grazie Carla, il mio intento era proprio di farlo sembrare un disegno, non è proprio perfetta come elaborazione, non sono molto pratica di queste cose, però alla fine il risultato mi è piaciuto e allora eccola qua. Mi fa piacere che ti piaccia. Da lassù mi hanno detto che c’è una bellissima veduta ma per salirci occorre il permesso e poi non è tanto facile da quanto mi hanno raccontato. Chissà, magari prima o poi potrei provarci se mi danno il permesso, sperando di non crollare a terra come un masso ahahah
      Ciaoo

  4. Ciao Pat
    da Befy brutte automobiline BN….
    é arrivata la Colpix ora è sotto carica, pomeriggio via a provarla Evvaiiiiiiii!
    Ti mando la foto senza i segni …….
    Baci
    oggi giornata di sole splendente…..Evvaiiiiiiiiii
    Duil

    • Da Befy bellissime automobiline BN ahahaha
      Arrivata la foto senza segni, grazieeee sei un vero tesoro…
      Per la Colpix rosicoooo, poi fammi sapere mi raccomando, sono curiosa
      Qua nebbia, non ne ha voluto sapere di andarsene oggi, nebbia e nebbia..
      Ciaooo

    • Ich bin es, ich danke Ihnen so freundlich und immer da, in meinem kleinen Blog von Fotos und auch für mich trotz meiner schriftlichen Deutsch mit Online-Übersetzer verstehen. Ein herzliches Hallo und genießen Sie den Rest des Tages
      Ciao, Pat

    • Gislinde Vielen Dank für Ihre süßen Gegenwart in meinem kleinen Foto-Blog, und ich für meinen deutschen unklar, entschuldigen, aber ich benutze einen Online-Übersetzer nicht wissen, Ihre Sprache. Ein herzliches Hallo und genießen Sie den Rest des Tages
      Ciao, Pat

  5. La nebbia è una sospensione della realtà spesso da accogliere e in cui perdersi. Adoro la nebbia soprattutto in combinazione con Venezia, dove la realtà è sospesa anche con il sole… Bellissima immagine. Davvero

    • Beh Venezia è magica in ogni situazione, anche con l’acqua alta, anche se ovviamente per chi ci abita non deve essere molto piacevole…
      Grazie Umberto, mi fa piacere che l’immagine di piaccia
      Ciao, Pat

  6. Rammento, una delle poche cose delle lezioni scolastiche di scuola elementare, un particolare racconto; il dispegarsi di un evento quotidiano attraverso la primaria presenza della nebbia. Ancora oggi, lo stimolo della curiosità, mi riporta a quei giorni. Dove la fantasia era spronata a costruire un mondo dai contorni incerti e contraddittori.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...