E per ospite una Mantide Religiosa

.
La Mantide Religiosa è un insetto carnivoro dell’ordine Mantodea, originaria dell’Africa e successivamente diffusasi anche in Europa meridionale.

Ha il corpo colorato di un bel verde brillante o marrone chiaro ed è slanciato, con zampe allungate. Su quelle anteriori sono presenti due macchie nere che assomigliano molto a dei secondi occhi. Il capo è mobile e gli occhi hanno una grande capacità visiva. La femmina, che è più grande del maschio, depone le uova durante l’inverno in sacche che si chiamano “ooteche”  che possono contenere anche fino a 200 uova che si schiudono ad inizio estate.

Si nutre di mosche, grilli e altri piccoli insetti, prede che aspetta  nascosta immobile tra le foglie per poi scattare velocemente e passare all’attacco, mentre quanto è importunata da altri animale, per sembrare più grande apre le ali.

La caratteristica che distingue la Mantide Religiosa da un qualunque insetto è la sua pratica di divorare il maschio, partendo dalla testa, durante o subito dopo l’accoppiamento e pare che questa  forma di cannibalismo sia dovuto al bisogno di proteine per una rapida produzione delle uova.

.

La Mantide della foto è stata fotografata ieri sera sulle foglie di una pianta che ho in casa, oggi è stata liberata, sta molto meglio all’aperto  nel suo ambiente naturale, questa inattesa ospite🙂

.

.

32 thoughts on “E per ospite una Mantide Religiosa

  1. E’ incredibile come Tu sia riuscita a cogliere il musetto simpatico di questo piccolo animaletto, quasi che ci sorrida!!!!🙂
    Bravissima Pat!!!

    Cla

    • La fortuna è stata trovarla sulla pianta che ho in casa, anche se non mi sembrava molto felice di vedere una che le gironzolava intorno continuamente🙂
      Grazie Claudio. Ciao, Pat

    • Subito dopo il primo attimo di sorpresa mi sono accorta che era tranquilla e ho fatto le foto, se era una cavalletta forse me la sarei filata pure io, non sono ancora riuscita ad avvicinarmi, ho sempre l’impressione che poi mi saltino addosso per scappare🙂
      Bacione a te, Pat

  2. Non so perchè aa mantide religiosa ha qualcosa che mi affascina, e pure mi fanno senso le cavallette grandi… bellissima foto, cara Patrizia ti auguro un sereno fine settimana con amicizia Pif

    • Sai Rebecca, io non ne avevo mai vista una e non pensavo che avesse questo fascino, è veramente bella. Le cavallette fanno senso anche a me🙂
      Sereno buon fine settimana anche a te cara
      Ciao, Pat

    • In effetti c’è stato un momento che allungava le zampe verso me, forse troppo infastidita dalla macchina fotografica e soprattutto dal flash che ho dovuto usare. Infatti ho effettuato pochi scatti perché avevo timore che il flash potesse farle del male agli occhi..
      Buona serata fratellone, con amicizia, Pat

  3. Certo che la pratica di questo animaletto, anche se fatta per motivi di sopravvivenza, è raccapricciante e mi fa pensare alla visione della natura matrigna (maligna) di Leopardi. Il fatto poi che si chiami mantide religiosa mi fa associare il fatto di mangiare il maschio col mangiare il corpo di Cristo durante la funzione religiosa e come le due cose, la natura matrigna e la religione, abbiano in comune la stessa esigenza di riempire un vuoto con un pieno, la solitudine (si nasce soli, si muore soli) che si vuole annientare inglobando nel proprio corpo il corpo di un altro. Solo alla donna gravida è concesso un periodo di rivincita su questo stato di solitudine: essere due, essere piena per nove mesi.
    Ma al fi là delle mie divagazioni: complimenti per la foto! Ciao Lucia

    • Meno male che sono delle divagazioni!!
      L’accostamento del mangiare il maschio della mantide religiosa con il corpo di Cristo durante la funzione religiosa (solo come spontanea associazione di similitudine) è a dir poco inappropriata, forse per mancanza di conoscenze dell’esperienza religiosa o per derivati di stampo psicoanalitico Freudiano!.
      C.

    • Sai, pensavo anche io che avrei provato repulsione ed invece ha molto fascino, forse per come si muove, non saprei spiegarti bene il perché, io mi sono incantata a guardarla mentre con le zampette si puliva il musetto🙂

  4. Complimenti per la signora dall’occhietto vagamente alieno ed inquietante.Uno
    scatto davvero felice:una testimonianza di come possa essere meravigliosamente molteplice e singolare,allo stesso tempo,questa natura………………….Un abbraccio affettuoso ed un augurio per un felice fine settimana…………..W……..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...